La grafia per la lingua lombarda

Abbiamo sviluppato la la Nœuva Ortografia Lombarda per permettere a tutta la Lombardofonia di scrivere una grafia che sia riconoscibile, pensata per il lombardo e per le tastiere dei lombardi e che rispetti la tradizione storica della nostra lingua. È anche disponibile la storia della grafia


Comincia con la NOL

La grafia


Grafia comune

Una grafia è uno dei passi per salvare il lombardo in un mondo che usa la scrittura come principale mezzo di comunicazione. Come ogni lingua, il lombardo ha tante variante diatopiche, più marcate di quelle delle lingue ufficiali, soprattutto perché non ha mai avuto uno standard. Una grafia unitaria è quindi necessaria per evitare una Babele di ortografie con soluzioni differenti l'una dall'altra e incoerenti tra di loro.

Innovazione e tradizione

La grafia Nœuva Ortografia Lombarda si basa sulla tradizione letteraria lombarda, intermedia nella grafia tra il mondo galloromanzo e quello italoromanzo. La nostra base di partenza è chiaramente la grafia milanese, la migliore tra quelle esistenti, e vi abbiamo inserito dei tratti polimomici e sostituito o rimosso tratti obsoleti basati su caratteri ormai scomparsi dalla lingua. In pratica, la grafia NOL è retrocompatibile, nonché semplice da scrivere con le tastiere pensate ler la lingua italiana.

Flessibilità

La NOL è una grafia che si adatta alla situazione del parlante, che dà la possibilità di scrivere allo stesso modo quand'è utile ma diversamente quando diviene maggiormente utile a seconda del contesto. Per tale ragione la tendenza è verso la flessibilità, senza uniformare tutto in un'unica e monolitica koiné: la NOL non crea standard grammaticali: il "gatto" al plurale sarà sempre "gat" a Milano e "gacc" a Bergamo.

Rispettosa delle varianti locali

La NOL consiglia delle varianti sopradialettali per i testi destinati a un pubblico regionale, senza pregiudizio per le varianti locali.. Per esempio: Incœu hoo vist el Gioann che l'ha crompad el formai per i so s'cete e Incœu hoo vist el Gioann che l'ha crompaa el formaj per i so s'cett sono entrambi valide per la NOL.

Perché usare la NOL


Pensata per il lombardo

La grafia NOL è pensata per il lombardo nelle sue varianti, non deriva da un'altra lingua

Si impara in poco

Ci vuole poco tempo per imparare la NOL, se si conosce un dialetto lombardo

Non invasiva

A differenza di altre grafie che stravolgono la lingua la NOL ha poche regole semplici

Comincia con la NOL


Le cinque regole

Le cinque regole permettono di scrivere la maggior parte dei testi lombardi.

Leggi
Dizionario lombardo

Il dizionaro è un'importante fonte per scrivere in lingua lombarda.

Apri
Scarica il libri

Nel libro si trovano tutti i dettagli sulla grafia NOL.

Scarica